BLOG2021-06-14T16:43:47+02:00

Italia: colpita e affondata

Negli ultimi anni, il cambiamento climatico è diventato un fenomeno sempre più presente, pesante e pressante nel nostro mondo. Qualche anno fa, i segnali del disastro ambientale cui stavamo andando incontro erano sporadici, occasionali e per questo furono ignorati e sottovalutati: le alluvioni altro non erano che sfortune, le inondazioni fenomeni inaspettati e imprevedibili. Recentemente però, le manifestazioni climatiche sono diventate sempre più frequenti: le eccezioni atmosferiche sono la normalità, le piogge torrenziali un’abitudine e

Luglio 29th, 2021|

L’Europa non respira più

Ogni giorno ci svegliamo e respiriamo. Ci alziamo dal letto, ci laviamo, mangiamo, usciamo di casa e continuiamo a respirare. Non smettiamo mai di farlo, non possiamo. Facciamo entrare aria nei polmoni e tutta la nostra giornata passa così. Ogni giorno respiriamo. A volte aria fresca, quasi mai aria pura. L’aria che ci circonda è spesso inquinata, con conseguenze gravissime sulla nostra salute e sull’ambiente. Nonostante negli ultimi anni le emissioni siano diminuite molto in

Luglio 9th, 2021|

Resta sempre aggiornato con noi!

Tematiche

Le notizie più rilevanti sui temi di Green Economy, Green Deal, Carbon Free, Circular Economy, sostenibilità, vantaggi e risparmi per le imprese. Un osservatorio sul futuro per operare le scelte migliori.

In anteprima per te

Ogni mese una selezione dei migliori articoli del nostro Blog.

Ottima idea!

Accetto la Privacy Policy Ecodyger

Turisti green in aumento: le strutture ricettive sono pronte?

Tutto ciò che è successo nell’ultimo anno ha cambiato il nostro modo di lavorare, di comunicare, di pensare e, più genericamente, di vivere. La Pandemia ha mutato quasi tutto nelle nostre vite: ha aperto nuove strade verso il digitale; ci ha fatto ritrovare vecchie passioni: ci siamo riscoperti cuochi, pensate ai supermercati svuotati del lievito madre; siamo tornati contadini, con orti sui balconi e una diversa attenzione all’ambiente che ci circonda. La Pandemia ci ha obbligati a guardare il mondo dalle

Aprile 6th, 2021|

Salvate il soldato Terra: cosa accomuna Marines e Agenda 2030?

2015, 15, 169, 2030, 193 e 17. Non vi preoccupate, non stiamo dando i numeri! Stiamo solo parlando dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile. Negli ultimi anni tutti ne abbiamo sentito parlare: in televisione, in radio e dagli amici. Ma di cosa si tratta? Il tutto è iniziato nel 2015 con una risoluzione adottata dall’Assemblea Generale dell’ONU, che ha previsto un programma della durata di 15 anni per guidare il mondo sulla strada dello sviluppo sostenibile attraverso 169 traguardi. Il programma

Marzo 29th, 2021|

Quanto sei bravo a riconoscere le impronte?

Guardando alcune tracce sulla sabbia o nella neve, sapresti dire a quale animale appartengono? Ad esempio, che impronte sapresti riconoscere nella foto qui sotto? Magari non tutti sappiamo distinguere l’orma di un cane da quella di una volpe, eppure sono sicura che tutti voi abbiate riconosciuto quella dell’uomo. È la più facile da individuare: è l’unica che non abbellisce ciò su cui si poggia e, soprattutto, è la più persistente. Avete mai provato a fotografare un’orma di un animale sulla sabbia?

Marzo 23rd, 2021|

Oggi non è il 17 Marzo 2021, è il 22 Ottobre 2033

Per noi oggi è il giorno di San Patrizio, ma per il pianeta oggi non è il 17 Marzo 2021: è il 22 Ottobre 2033. Sono passati 541 anni e 10 giorni dalla scoperta delle Americhe, perlomeno sulla base di un calcolo partito nel 1969. Perché il pianeta sta invecchiano più in fretta di noi? Per le risorse che consumiamo, ecco perché. In 50 anni abbiamo utilizzato risorse come se avessimo vissuto più di 62 anni. I giorni in cui il

Marzo 17th, 2021|

L’Italia si rialza con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Il 2020 è stato un anno difficile. Alcuni lo hanno definito come il più duro di cui hanno memoria e tutti, almeno una volta, abbiamo desiderato che finisse presto. È stata una doccia ghiacciata che ci ha messo davanti ai nostri limiti, ai nostri errori, ma anche e soprattutto alla consapevolezza della nostra impotenza nei confronti della natura. Lo facciamo da secoli: costruiamo, tagliamo alberi, ingabbiamo animali, inquiniamo, finiamo le risorse e produciamo rifiuti. Vorremmo sottomettere la natura, o meglio, abbiamo

Marzo 11th, 2021|

NextGenerationEU: un nuovo futuro per l’Europa

Tutto il mondo nel 2020 si è trovato improvvisamente fragile e al buio: l’arrivo di un virus pericoloso e la scomparsa di persone care, il lockdown e la chiusura delle attività, l’assenza di reddito, i mutui e gli affitti da pagare. Stime e dati 2020 della Banca Mondiale hanno evidenziato una contrazione del PIL e del commercio internazionale senza precedenti. Secondo il Fondo Monetario Internazionale 90 milioni di persone potrebbero precipitare sotto la soglia di povertà estrema e avere un reddito

Marzo 2nd, 2021|

La grande distribuzione senza rifiuti alimentari

Ogni cittadino europeo, ogni anno, produce 173 kg di rifiuti alimentari, che si traducono in 88 milioni di tonnellate in tutta l’unione. La produzione e lo smaltimento di questi rifiuti alimentari sono la causa dell’emissione annuale di 170 milioni di tonnellate di CO2 e dell’8% dei gas serra totali prodotti dall’uomo (dati FAO). Lo spreco è per definizione inutile e ricade su tutta la filiera: il consumo di risorse naturali, acqua, suolo, concimi, mangimi e trasporto. Solo in Italia si parla

Febbraio 23rd, 2021|

L’impatto delle imprese agroalimentari sull’ambiente

Hai mai sentito parlare al telegiornale, in radio o su una rivista, di cambiamento climatico? Quando sentiamo queste parole, cosa passa per la testa a ognuno di noi? Probabilmente, ci vengono in mente i mezzi di trasporto, le emissioni delle automobili o degli aerei. Oppure pensiamo in positivo agli impianti fotovoltaici, alle turbine eoliche e alle altre energie rinnovabili. Sicuramente, tutti noi siamo a conoscenza dei ghiacciai che si sciolgono, del riscaldamento globale e dell’estinzione

Febbraio 15th, 2021|

Lo spreco alimentare: la prevenzione come soluzione

Oggi, 5 febbraio 2021 si celebra l’ottava Giornata Nazionale di Prevenzione dello spreco alimentare, organizzata dal Ministero dell’Ambiente in collaborazione con la campagna Spreco Zero e l’Università di Bologna – Distal. Questa manifestazione serve ad aprirci gli occhi e a farci comprendere la grandezza del problema che abbiamo di fronte. Il 26% dei prodotti alimentari di tutto il mondo viene sprecato e diventa rifiuto. Mentre noi deterioriamo gli ecosistemi ed esauriamo le risorse, 690 milioni

Febbraio 5th, 2021|

Vantaggi per una città

Ci sono quasi 8 miliardi di persone su questo pianeta, nei paesi ad alto reddito più dell’80% della popolazione abita in città. Ognuno di noi vive. Ognuno di noi pretende, consuma, spreca e lascia un’impronta in questo mondo. La barriera corallina muore, i ghiacciai si sciolgono, gli animali si estinguono, e noi? Non facciamo nulla o facciamo troppo? La crisi ambientale è un fenomeno reale ed è colpa nostra, abbiamo perso il legame con il pianeta: deforestazioni, eccesso

Febbraio 1st, 2021|

Fondazione per lo sviluppo sostenibile: presentati i nuovi soci, Ecodyger c’è.

Sono stati presentati i nuovi soci della Fondazione per lo sviluppo sostenibile: tra questi spicca Ecodyger, insieme a realtà come illycaffe SpA, IRENSpA e Confindustria Cisambiente.La Fondazione per lo sviluppo sostenibile è un autorevole punto di riferimento per i principali settori e protagonisti della green economy: l’economia di uno sviluppo sostenibile. Dispone di un patrimonio di esperienze, di conoscenza e di credibilità, acquisito con anni di serio lavoro, che viene messo al servizio di un impegno civile

Luglio 30th, 2020|

Carbon neutrality: verso un’economia ad emissioni zero

Carbon neutral è il termine anglosassone tradotto in italiano con “zero emissioni” che evidenzia uno scenario in cui il saldo di emissioni rilasciate nell’atmosfera è minore o uguale a zero. La “carbon neutrality” si ottiene con la transizione energetica dall’utilizzo intensivo di fonti fossili (con rilascio di Co2) all’uso di fonti rinnovabili. Dai produttori di vernici e dall'industria zootecnica, alle banche e agli sviluppatori, sempre più aziende nei settori più disparati stanno annunciando piani per diventare

Luglio 7th, 2020|

Un modello per il Futuro del Pianeta “new green deal”

Il modello economico attuale non sembra avere futuro: il consumo forsennato di risorse impoverisce il Pianeta, rendendolo sempre più inquinato, meno adatto alla vita e aumentando le diseguaglianze sociali. Bisogna pensare in modo globale e coerente, sviluppando una nuova economia di prodotti pensati per il riutilizzo, modulari, versatili, che impieghino fonti energetiche rinnovabili e concludano il loro ciclo vita in filiere di recupero. La transizione dell’economia da lineare a circolare è auspicabile nella speranza che vadano

Giugno 3rd, 2020|